Casa D'Aste lussuoso ed antico appartamento

Loredana által kiadott Teljes társasházi lakás

5 vendég, 2 hálószoba, 1 ágy, 1 fürdőszoba
Teljes otthon
A(z) társasházi lakás csak a tiéd lesz.
Fokozott higiénia
Ez a házigazda elkötelezte magát az Airbnb öt lépésből álló fokozott higiéniai eljárása mellett.
Kisállat megengedett
A vendégek gyakran keresik ezt a népszerű kényelmi szolgáltatást
Tapasztalt házigazda
Loredana többi helyéről 49 véleményt írtak.
"Casa D'Aste" elegante e storico appartamento con arredi di pregio ubicato nell'omonimo complesso medievale nel Centro Storico di Albenga. Posta al primo piano dispone di un ampio salone/sala da pranzo, cucina indipendente attrezzata, camera da letto matrimoniale con balcone affacciato sulla piazza, camera matrimoniale, camera con divano letto, bagno con ampia doccia. Ideale per 4/5 persone. Free wi-fi. Self check-in.
A due passi dai ristoranti tipici, bar e negozi
Cod Citra 009002-LT-0063

Egyéb fontos dolgok
I PRODOTTI TIPICI DI ALBENGA
Albenga ha sviluppato intorno ai suoi prodotti locali enogastronomici, tutte quelle attività e quei progetti che permettono una migliore qualità della vita e uno sviluppo sostenibile. Il turismo enogastronomico unisce qualità dei paesaggi, dei prodotti tipici e dell'offerta diffusa nel territorio ad opera di aziende agricole, cantine e frantoi. La città ha sostenuto e sviluppato da sempre la qualità delle proprie produzioni e grazie anche ad attività di tutela e promozione turistica integrata, ha raggiunto nel tempo importanti riconoscimenti.

CITTÀ DEL VINO
Il vino non è solo un prodotto ma un simbolo a seguito della certificazione "Città del Vino" ottenuto nel 2018. Qui si produce il famoso Pigato Doc Riviera Ligure di Ponente, un vino bianco a cui è dedicata la famosa manifestazione Sagralea di Salea. Altri importanti vini prodotti in loco, sempre appartenenti alla Doc Riviera Ligure di Ponente, sono il Rossese, e il Vermentino.

"I 4 D'ALBENGA"
Nella piana si coltivano ortaggi, frutta, fiori ed erbe aromatiche in grande quantità. I cosiddetti "4 di Albenga", la zucca trombetta, l'asparago violetto di Albenga, presidio slow food, il carciofo spinoso e il pomodoro cuore di bue, vengono consegnati nelle migliori cucine d'Italia.

OLIO & PESTO
Dai numerosi uliveti, sparsi lungo tutto il vasto territorio, si ricavano pregiati oli extravergini, appartenenti alla Doc "Riviera Ligure"; oltre all'oliva taggiasca, la cui fama ha varcato i confini regionali, si coltivano anche altre qualità, come la Pinola e l'Arnasca. Non può mancare il Pesto, prodotto in loco grazie alla grande quantità di basilico che qui viene coltivato.

AROMATICHE E PIANTE FIORITE
Il sistema produttivo e commerciale floricolo albenganese è in massima parte dedicato alle piante in vaso; aromatiche (timo, basilico, rosmarino, maggiorana), fiori in vaso (margherite in primis) e ornamentali sono eccellenze che raggiungono tutti i mercati del Nord Europa. La "Lavanda Imperia" è marchio sinonimo di valorizzazione del territorio e promozione delle aziende agricole, commerciali e artigianali.

Hol alszol?

Hálószoba
1 db 125–149 cm széles ágy

Ami a szálláshelyen vár

Kilátás a városképre
Kilátás az udvarra
Konyha
Wifi
Ingyenes utcai parkolás
Kisállat megengedett
TV
Mosógép
Nem érhető el: Szén-monoxid-érzékelő
Nem érhető el: Füstérzékelő

Érkezés dátumának kiválasztása

A pontos ár megtekintéséhez add meg az utazás dátumait
Érkezés
Dátum hozzáadása
Távozás
Dátum hozzáadása

1 vélemény

Itt leszel

Albenga, Liguria, Olaszország

IL PATRIMONIO STORICO DI ALBENGA
Albenga era l’antica capitale della potente tribù ligure degli Ingauni, da cui prese il nome di Albium Ingaunum (il nome mutò poi in Albingaunum, in Albingauna e infine in Albenga).

Tra i resti di epoca romana di Albenga si trovano i ruderi di un anfiteatro, di un teatro e di un acquedotto, di alcuni edifici pubblici, un monumento funerario del II sec. d.C. detto Il Pilone sul Monte, il colle in direzione di Alassio, insieme a tratti dell’antica via Iulia Augusta e ruderi di ville. Del IV e V secolo si conservano le rovine delle basiliche cimiteriali di San Vittore e San Calocero. Ad oggi possiede il centro storico meglio conservato della Liguria occidentale, l’antico abitato mantiene la sua compatta costruzione medievale, sulla pianta del nucleo romano, con case addossate e le famose torri; testimonianza viva dell’importanza di Albingaunum nella storia.

Area Archeologica San Calocero
Il Complesso è situato in un 'area che ha restituito preesistenze di età romana imperiale.

Anfiteatro e pilone romano
L’anfiteatro di Albenga è a tutt’oggi l’unico edificio del genere conosciuto nella Riviera di Ponente e veniva usato probabilmente soltanto per gli spettacoli dei gladiatori.

Via Iulia Augusta
Palazzo Peloso Cepolla
ll Palazzo ospita l’Archivio storico del Comune, dove è stato allestito il Museo Navale Romano.

Palazzo Vescovile
Ospita prestigiosi negozi: è sufficiente entrare in uno di questi per osservare strutture medioevali.

Piazza dei Leoni
La piazza deve il suo nome ai tre leoni in pietra collocati nel XVI secolo.

Santa Maria in Fontibus
Una chiesa di cui la facciata è frutto di un rifacimento del primo Novecento.

Santuario Pontelungo
Fu edificato per ringraziare la Vergine del miracolo avvenuto nella notte del 2 luglio 1637.

Le Torri
Le Torri antiche sono divenute il simbolo che rappresenta la città di Albenga.

La Cattedrale di San Michele
Una Cattedrale dedicata a San Michele che si apre sull’omonima piazza.

Municipio
Edificio frutto dell'adattamento di alcune case affacciate su Piazza San Michele.

Palazzo Vecchio
Il Palazzo Vecchio fu la sede dell’antico Comune medioevale.

Battistero
Il Battistero fu edificato nel V sec. d.C. in seguito alla ricostruzione di Flavio Costanzo.

Fortino Genovese
Nel XVI secolo il mare si era allontanato dalle e costruirono un forte a difesa della linea di costa.

Palazzo Oddo
Palazzo settecentesco ora sede della civica biblioteca e dell’esposizione permanente Magiche trasparenze

L'ISOLA GALLINARA
In direzione sud, a circa un miglio dalla costa, si staglia il profilo a chiocciola della Gallinaria o Gallinara. L’isola che per il suo particolare valore naturalistico, ambientale, storico ed archeologico ha determinato l’istituzione del Parco Naturale Regionale della Gallinara nel 1989, deve il suo curioso nome alla presenza di galline selvatiche che la popolavano in epoca romana, come testimoniato da Varrone e Columella in alcuni scritti del II e I secolo a.C. . Con i suoi 11 ettari di superficie, la Gallinara viene rappresentata sulle carte geografiche come un punto appena visibile, ma è l'unica vera isola della Liguria (le altre - il Tino, Bergeggi, la Palmaria - sono, al suo confronto, semplici scogli ancora legati alla terraferma da un cordone ombelicale che qui, invece, il morso delle correnti ha troncato di netto). Dal 2013 è attivo il Centro Multimediale Riserva Isola Gallinara che consente un'interessantissima visita virtuale dell'Isola.

IMMERSIONI SUBACQUEE
L'attività subacquea, per via della presenza di ordigni bellici inesplosi sul fondale e per via della presenza di un relitto è consentita solo se accompagnati dalle guide locali dei diving center convenzionati. L'isola presenta due punti di immersione:

Cristo redentore o Punta Falconara
Nel fondale l'immersione è piuttosto semplice e poco profonda, fino al massimo di 18 metri, a meno di voler proseguire oltre un gradone per immergersi fino ai 22. La fauna bentonica è abbondante e caratterizzata da notevoli colonie di nudibranchi, mentre oltre il gradone si trovano abbondanti margherite di mare.

Punta Sciusciau
Dai 15 ai 30 non presenta alcuna difficoltà particolare, fatta eccezione per la profondità e, talvolta, per la corrente. È frequente l'osservazione di esemplari di buone dimensioni di cernie, murene, polpi e scorfani e, verso i 30 metri di profondità, di spugne anche di grosse dimensioni.
Sui fondali e sulle pareti si possono trovare margherite di mare, spugne gialle, rare Chaetaster longipes e una grande abbondanza di vita bentonica.

RELITTO SOMMERSO
Nei fondali intorno all’isola Gallinara venne ritrovata, nel 1950, una nave oneraria romana: la prima scoperta ed esplorata sul fondo marino. Il suo carico di anfore, censito e portato alla luce nei nove anni successivi con l’ausilio di una nave recuperi, l’Artiglio, è oggi custodito nel Museo Navale Romano, tuttora ubicato nel palazzo Peloso Cepolla, nel cuore del centro storico di Albenga.

Il recupero, primo esempio di archeologia subacquea in Italia, fu voluto e portato a termine da Nino Lamboglia, straordinario studioso laureato in archeologia che orientò i propri interessi in particolare sulla città di Albenga e qui vi fondò, nel 1932, la Società Storico archeologica Ingauna che dal 1947 divenne l’Istituto Internazionale di Studi Liguri.

CRISTO SOMMERSO
Il 29 settembre 1998 è stata collocata nei fondali della Gallinara una statua del Cristo Redentore. Il monumento in bronzo, sito nell’ansa di Punta Falconara dell’isola, è diventato meta per i sommozzatori, in particolare gli amanti dei percorsi archeosubacquei. La statua è a 18 metri di profondità e la discesa verticale tra le sue braccia è suggestiva e priva di difficoltà.
Il 12 giugno 2011 il Centro Idea Blu ha organizzato, in collaborazione con HSA Italia, la posa di una targa in linguaggio Braille effettuata da un gruppo di quattro disabili, tra cui un non vedente, scortati dal 5° nucleo sommozzatori di Genova e dal Comandante della Capitaneria del porto di Alassio.

Házigazda: Loredana

  1. Csatlakozás időpontja: 2012. június
  • 50 vélemény
  • Személyazonosság igazolva
Ciao sono Loredana, amo la vita in tutte le sue sfaccettature, vedo il bicchiere sempre "mezzo pieno" e come dico, se lo vedi mezzo vuoto, rabboccalo! Fin da bambina ho avuto la fortuna di viaggiare e confrontarmi con altre culture molto differenti dalla mia, cercando in ognuna di esse motivo di crescita personale e apertura mentale. Da vari anni viaggio tra Italia e Cuba, mia seconda patria, dove ho trovato una nuova famiglia che si è perfettamente legata alla mia di origine, dalla quale ho appreso il rispetto, le tradizioni e soprattutto l'accoglienza. Ed è proprio l'accoglienza premurosa ma non invadente, il mio mood nei confronti dei viaggiatori che giungono a Cervo, desiderosi di una vacanza relax ma al tempo stesso culturale in uno dei Borghi più belli d'Italia, il nostro Bel Paese che tutto il mondo ci invidia e che spesso noi stessi Italiani sottovalutiamo. Buon viaggio e buona vita a tutti!
Ciao sono Loredana, amo la vita in tutte le sue sfaccettature, vedo il bicchiere sempre "mezzo pieno" e come dico, se lo vedi mezzo vuoto, rabboccalo! Fin da bambina ho avuto la fo…
  • Szabályzatszám: Cod Citra 009002-LT-0063
  • Nyelvek: English, Français, Italiano, Español
  • Válaszadási arány: 100%
  • Válaszadási idő: egy órán belül
A fizetésed védelme érdekében soha ne utalj pénzt és ne kommunikálj az Airbnb webhelyén vagy appján kívül.

Tudnivalók

Házirend

Érkezés: 15:00–19:00
Távozás: 10:00
Bulik vagy rendezvények befogadására nem alkalmas
Háziállatok engedélyezettek
A dohányzás engedélyezett

Egészség és biztonság

Elkötelezett az Airbnb fokozott higiéniai eljárása mellett. Továbbiak megjelenítése
Az Airbnb közösségi távolságtartásra vonatkozó és a COVID-19-hez kapcsolódó egyéb irányelvei érvényesek
A házigazda nem jelezte, hogy van-e szén-monoxid-érzékelő Továbbiak megjelenítése
A házigazda nem jelezte, hogy van-e füstérzékelő Továbbiak megjelenítése
Kaució – ha kárt okozol az otthonban, akár $233 értékig neked kell állnod a költségeket

Lemondási feltételek

Ismerj meg más lehetőségeket is Albenga területén vagy annak közelében